Lassate fa’ e’ guaglioni

Il Comitato Luigi Giura si attiva per ricordare l'ingegnere genio di Ferdinando II di Borbone

    di Maria Neve Iervolino

«Lassate fa’ o’ guaglione» è l’espressione che, si tramanda, re Ferdinando II di Borbone usò per liberare il lavoro del suo giovane, e visionario, ingegnere di corte dalle ingerenze di coloro che non pensavano possibile realizzare un ponte sospeso in ferro, dopo i crolli di opere analoghe avvenute in altre parti del continente. Dal 1832 il ponte è ancora in piedi ma la memoria di Luigi Giura, lo straordinario ragazzo che lo progettò, sembra ormai perduta. Oggi viene da dire “lasciate fare ai ragazzi” che desiderano riportare alla memoria collettiva il ricordo dell’ingegnere genio, e della sua opera più emblematica, il ponte Real Ferdinando, il primo ponte sospeso in ferro d’Europa.

Per celebrare il territorio che ospita il ponte, il Comitato Luigi Giura, presieduto da Emiliano Pimpinella, ha organizzato il 2 dicembre una visita illustrata dell’opera, con cenni e aneddoti frutto di un accurato lavoro di ricerca. L’impegno per la riscoperta del ponte, e di tutta la zona circostante al fiume Garigliano su cui è sospeso, ha destato l’interesse della Soprintendenza archeologica delle Province di Frosinone, Latina e Rieti, media partner della visita.

Il Comitato ha proposto così, dopo il primo apprezzato evento del 10 ottobre che ha visto coinvolto anche il Comune di Minturno, un nuovo incontro che ha avuto come dichiarato obiettivo quello di riunire i cittadini alla storia dell’area archeologica di Minturnae.

Questa visita acquisisce un doppio valore: per il soggetto, il Ponte Ferdinandeo in quanto simbolo di un genio modernizzatore, ma anche perché favorisce la riscoperta di un bene storico-artistico tanto sottovalutato dalle precedenti amministrazioni locali e nazionali.

L’evento ha chiamato a raduno gli appassionati della storia nascosta di un territorio ibrido come quello che congiunge il Lazio alla Campania, luogo di infelici recrudescenze storiche ma anche di voglia di voglia di sapere e bellezza.

Tutti i cittadini possono aderire al comitato recandosi nella sezione apposita del sito www.comitatoluigigiura.it oppure scrivendo a segreteria@comitatoluigigiura.it





Back to Top